Home > Dove mangiare > Piatti e ricette tipiche

piatti tipici

Piatti e ricette tipiche

Nel territorio del lago di Como il buongustaio troverà almeno tre cucine locali: quella del lago, che ha come protagonista il pesce. Il risotto con i filetti di pesce persico è il “piatto nazionale” del Lario, ma altre specialità conservano la memoria di una gastronomia semplice e popolare, i “misultitt”, ormai italianizzati in missoltini, sono gli agoni pescati tra maggio e giugno, essiccati al sole e pressati col sale nelle cosiddette “missolte” di legno. E ancora: il pesce in carpione, fritto e marinato in acqua e aceto aromatizzata con l’erba “segrigiola”, le alborelle fritte, le trote affumicate sott’olio, il lavarello al vino bianco e la zuppa di pesce alla Tremezzina, con luccio, trotella, cavedano, bottatrice e persico. Fra i dolci ricordiamo la Resta di Como con frutta secca e canditi e un rametto d’ulivo all’interno dell’impasto, come augurio di pace e buona fortuna.
Quella delle valli, arcaica e segreta, incentrata sulla polenta come la “polenta vuncia”, con formaggio, burro e aglio; la “balota”, palline di polenta con cuore di formaggio; il “tocc”, polenta di farine diverse con burro e formaggio; l’“urgiada”, orzo perlato cotto sul fuoco e nel fumo del camino; la “furmentada”, minestra di frumento della Val d’Intelvi con cotenne di maiale; il “mataloch”, dolce con frutta secca e canditi, la “miascia” con pane raffermo, burro, latte, uova, zucchero e vino rosso; il “ragell”, un digestivo fatto con vino rosso, zucchero, chiodi di garofano, cannella, pezzetti di mela e brandy, e poi fiammato nel paiolo del “tocc”.
E quella della Brianza, caratterizzata da robusti piatti a base di carne. Tipiche di questa zona sono la “verzata” (“cazzoeula”, “casoela” ecc), la busecca o foiolo, la polenta e uccelli, i cotecotti con fagioli, la “rustisciada”, piatto tipico brianzolo fatto con lombo di maiale e salciccia rosolati con cipolle, la polenta, i cotecotti con fagioli, il coniglio alla brianzola, cucinato con intingoli speciali di vecchissima tradizione; il manzo alla California, scamone in umido molto saporito, che prende il nome da una vecchia cascina sulla strada tra Viganò e Monza. Non esiste infine una tradizione particolare per quanto riguarda i dolci, l’origine povera della maggior parte dei piatti mal si accorda con l’esistenza di una tradizione pasticcera. Ottimi da gustare con un buon bicchiere di vino sono la “cotizza”, una focaccia casalinga fatta con farina, latte, zucchero e scorza di limone, il “masigott” di Erba e i “nocciolini” di Canzo.

 

Scarica la guida "Le ricette per cucinare il pesce di lago"Scarica PDF 5.30 MB
Scarica la guida "Weekend Food & Wine a Lecco e dintorni"Scarica PDF 1.64 MB