Home > Arte e cultura > Luoghi della fede

Luoghi della fede

Chiese, santuari e monasteri per un patrimonio religioso unico

Area di passaggio tra l'Italia e l'Europa. il Lago di Como è stata in passato tappa di una delle principali vie di fede che conducevano l'evangelizzazione dall'Italia all'Europa e, nei secoli successivi, i pellegrini verso Roma.

Tale ruolo è ancora oggi testimoniato dai numerosissimi luoghi sacri che il territorio conserva intatti.

Chiese e basiliche risalenti al periodo romanico situate lungo le principali vie di comunicazione e spesso in luoghi nascosti non facilmente raggiungibili.

Abbazie e monasteri legati a diversi ordini religiosi immersi nella tranquillità .

Come non citare i numerosissimi santuari mariani che arricchiscono il territorio della Brianza e il famoso Sacro Monte di Ossuccio monumento che faparte del patrimonio dell’Unesco..

 

Da non perdere:

Abbazia di San Nicolò, Piona - Colico:

Posta al vertice della penisola di Piona, il complesso abbaziale del XI secolo affonda le sue origini in età longobarda e rappresenta una delle principali testimonianze del romanico lombardo. Nel 1937 il complesso fu donato ai monaci cistercensi che ancora oggi si occupano del mantenimento della struttura.

Da non perdere un'escursione giornaliera in battello da Como o Lecco.

 

Chiesa di San Pietro al Monte e Oratorio di San Benedetto - Civate:

Sulle pendici del monte Cornizzolo, sono considerati le più importanti e articolate testimonianze dell’arte romanica nell’occidente europeo e fanno parte, con il Monastero a valle di San Calocero, di un unico insediamento benedettino. L’origine si perde nei secoli: i primi documenti di fondazione riportano al VII-VIII secolo mentre la tradizione ne fa risalire la fondazione all’epoca longobarda. La chiesa risale all’XI secolo. All’interno cicli di affreschi e modellati plastici dell’XI e XII secolo oltre alla narrazione apocalittica più interessante del romanico italiano: il trionfo del bene sul male con la sconfitta del drago da parte dell’arcangelo Michele.

Raggiungibile solo a piedi con circa un'ora di cammino su un sentiero montano (300 m di dislivello)

 

Convento e Santuario di Santa Maria del Lavello - Calolziocorte:

Situato sulle sponde del fiume Adda, questo complesso religioso rappresenta un punto di riferimento per tutto il territorio lecchese dal punto di vista storico, artistico, ambientale ed economico. La sua posizione strategica tra l'Adda la Val San Martino e il lago lo rese protagonista  delle più importanti vicende storiche del territorio. Recentemente restaurato contribuisce allo sviluppo di attività economiche, culturali e turistiche. Oltre al santuario che conserva pregevoli affreschi risalenti al XV,XVI e XVII secolo, merita una visita anche il convento annesso.

 

Inoltre, sul territorio lecchese è possibile seguire tre diversi itinerari che collegano luoghi di pregevole valore religioso, artistico e paesaggistico: l'Itinerario del Romanico, la Cloister Route e il Gir di Sant.

 

Basilica di S. Abbondio - Como:

E' una delle chiese più antiche di Como, edificata nella seconda metà dell'XI secolo.

 

Complesso di Galliano - Cantù

Formato dalla Chiesa di San Vincenzo, dove è conservato uno dei cicli di affreschi più antichi e importanti di Lombardia, e dal Battistero a pianta polilobata, risale all'XI secolo.

 

S. Maria del Tiglio - Gravedona

E' una delle chiese romaniche più interessanti della provincia di Como, caratterizzata da un rivetimento murario bicromo e dalla torre campanaria inserita in facciata. Conserva affreschi trecenteschie un Crocifisso ligneo del XII secolo.

 

Abbazia di San Benedetto in Valperlana

L'Abbazia di San Benedetto che si trova in fondo alla Val Perlana è del undicesimo secolo, e un importante esempio di romanico maturo. La chiesa a tre navate divise da pilastri e con tre absidi, fu eretta intorno al 1080. Il monastero (chiostro e fattoria) fu invece terminato intorno al 1090

Raggiungibile solo a piedi da Ossuccio oppure da Lenno con circa 2 ore di cammino su un sentiero montano (500 m di dislivello).

 

Inoltre, sul territorio comasco è possibile seguire l'itinerario del Romanico alla scoperta di altro capolavori sul territorio

 

Santuario della Beata Vergine del Soccorso
Questo complesso architettonico, situato alle spalle del paese di Ossuccio, è un percorso sacro composto dalle 14 Cappelle del Rosario che conducono al Santuario della Beata Vergine. Le cappelle si snodano lungo un viale acciottolato, abbellito da maestosi platani e custodiscono al loro interno statue a grandezza naturale rappresentanti gli episodi più salienti della vita di Gesù.

Raggiungibile a piedi in ca. 40 min. da Lenno oppure parcheggio in Piazza Giovanni ad Ossuccio.